Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
 

Diminuire l'effetto crespo

 

5 consigli per ridurre l'effetto crespo nei capelli ricci e frisé

Impara a domare il temuto crespo e non lasciare che qualche ciocca ribelle offuschi la bellezza dei tuoi riccioli.
I capelli ribelli che persistono a stare fuori posto sono un inconveniente di cui soffrono tutte le tipologie di capigliatura. Ma sono i capelli ricci/frisé che ne risentono maggiormente. Il motivo? Essendo naturalmente più disidratato, questo tipo di capelli assorbe più acqua dall'ambiente e si gonfia facilmente.
Non importa dove vivi, quando piove o se il tempo è un po' più umido, anche il ricciolo più minuto si gonfia. Per evitare questo piccolo fastidio nella vita di tutti i giorni, abbiamo individuato cinque consigli per eliminare il crespo.

1: Una federa adeguata

Alcuni tessuti, come il cotone, assorbono l'umidità dai capelli e aumentano l'elettricità statica, la causa principale del crespo. Per ridurre questo problema, sostituisci la tua federa tradizionale con una di raso, un tessuto che non rimuove il sebo naturalmente presente sui capelli e che permette di mantenere riccioli ben definiti il giorno dopo.

2: Idratazione, sì!

I capelli disidratati hanno più probabilità di avere un aspetto spumoso. Ecco perché è importante mantenerli sempre idratati e sani. Se non hai tempo di prenderti cura dei tuoi capelli, punta su prodotti dai risultati immediati, come  la Maschera trattante Ekos Murumuru, che esalta la bellezza e la lucentezza dei capelli idratandoli dalle radici alle punte. Puoi anche optare per la linea Natura Lumina dedicata ai capelli ricci. I suoi prodotti, con formule particolarmente adatte a questa tipologia di capelli, come la maschera nutritiva anticrespo, ti permetteranno di idratare i capelli mossi e di evitare l'aspetto lanoso.

I NOSTRI TRATTAMENTI COMPLETI PER I CAPELLI RICCI

3: Scegliere il pettine giusto

La maggior parte delle donne con i capelli ricci lo sa già, ma vale la pena ricordarlo: sostituisci la spazzola con un pettine di legno e pettina i capelli solo quando sono bagnati. I pettini con denti larghi sono la soluzione migliore perché mantengono la struttura naturale del riccio e non spezzano i capelli.

4: Carta assorbente per le radici

Prima di spazzolare i capelli o di uscire di casa con i capelli bagnati, rimuovi l'umidità in eccesso delle radici con della carta assorbente o una vecchia maglietta di cotone. Con questa tecnica si evita di strofinare i capelli con l'asciugamano, una delle cause principali della fragilità e dell'aumento del crespo. "È un buon consiglio che si legge spesso sui blog e dato da donne con i capelli crespi", sottolinea  Gui Cassolari, esperto di capelli di Natura Brasil.

5: Asciugatura intelligente

Se non vuoi assolutamente separarti dal tuo asciugacapelli, investi in un diffusore e finisci l'asciugatura con un getto d'aria fredda. "Bisogna anche definire i capelli dopo il lavaggio con un attivatore di ricci, che aiuta a controllare l'effetto crespo", indica  Gui Cassolari. Infine, è possibile utilizzare la crema per capelli ricci Natura Lumina, oppure ancora  l'olio riparatore Patauá, che dona lucentezza e migliora il movimento naturale. 

3 consigli da seguire dopo la colorazione dei capelli 

3 consigli da seguire dopo la colorazione dei capelli

Per saperne di più

Consigli per idratare i capelli ricci 

Consigli per idratare i capelli ricci

Per saperne di più

La colorazione disidrata i capelli ricci. 

La colorazione disidrata i capelli ricci?

Per saperne di più


Capelli ricci

Idratazione, controllo del volume, cura e molto di più

Capelli dritti

Creazione di effetti, consigli per il lavaggio e molto di più

Capelli ondulati

Cura quotidiana, consigli per l'asciugatura e molto di più

Capelli crespi

Accessori, styling e molto di più

Caricamento
Caricamento