Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
  • I nostri ingredienti amazzonici



Cosa c'è di speciale nei prodotti brasiliani per la cura della pelle?
Il Brasile e l'Amazzonia hanno enormi risorse naturali per la cosmesi. Il Brasile vanta ricette di bellezza ancestrali, prodotti provenienti dalla foresta amazzonica. Il marchio li ha scoperti attraverso gli scambi con le comunità.

La noce di Castanha

La noce del Brasile, chiamata noce di castanha, è l'ingrediente che si trova nella composizione di prodotti per la cura della pelle per fornire idratazione e nutrimento. È stato mentre facevano il loro lavoro di trasformazione delle noci di castanha in latte che le donne delle comunità hanno scoperto questa virtù cosmetica: l'impastamento dei trucioli di castanha ha portato alle loro mani una morbidezza infinita. I laboratori di cosmetica hanno quindi ricercato i componenti (vitamine A ed E, oligoelementi) e confermato le proprietà ultranutrienti e antiradicali (che contrastano l'invecchiamento della pelle) di questo ingrediente.
La castanheira  (l'albero su cui crescono le noci di castanha) è uno degli alberi più antichi e più grandi della foresta amazzonica. Può vivere per 1.000 anni e crescere fino a 50 metri di altezza. E' il re della foresta. I suoi frutti sono capsule di legno del peso di quasi 1 kg ciascuna, contenenti quasi 2 dozzine di castanha. All'interno si trova una grande mandorla piena di vitamina A, E e selenio. Perfetta per rinforzare le unghie, ad esempio. È anche molto ricca di proteine, infatti le comunità la usano per fare la farina e come latte di proseguimento per nutrire i bambini.

La noce di Andiroba

Le comunità usano la  noce di Andirobaper lenire le ustioni. È anche conosciuta perché protegge dalle punture d'insetto. Ricco di acidi grassi polinsaturi, vitamina E, acido oleico, palmitico e stearico, l'olio contiene anche l'andirobina, che spiega le sue proprietà antibatteriche, antivirali, antimicotiche e insetticide.
In cosmetica abbiamo quindi estratto il suo olio, che è riparatore e curativo, perfetto per nutrire la pelle che tira e per i capelli danneggiati dal sale, dall'inquinamento, dal colore.

MARACUJÁ

Ci sono 400 tipi di maracujá (o frutto della passione). Non tutti sono commestibili. In Brasile è originario della foresta atlantica, la sua buccia è spessa e il frutto è rinfrescante. In cosmetica usiamo i suoi semi per fare un olio ricco di omega 6. Ha proprietà lenitive e porta idratazione immediata. In Brasile, le donne usano la passiflora per calmare i bambini mettendone un po' nel biberon, un po' come i fiori d'arancio. 

La Pitanga

Il pitanga è un piccolo frutto rosso che cresce come una ciliegia. È uno dei frutti più generosi e tipici del Brasile, molto apprezzato per il suo gusto rinfrescante e acidulo. Ci sono anche caramelle alla Pitanga. Consumata pura o come bevanda, la pitanga è anche molto nota per il suo profumo. Durante le feste tradizionali, in famiglia, è consuetudine strappare le foglie, metterle lungo i vicoli e calpestarle, si sprigiona così un odore gradevolissimo che ricorda l'infanzia e che profuma le cerimonie di matrimonio. Così in cosmetica ritroviamo la Pitanga in eau de parfum. Il suo olio ha proprietà astringenti perfette per capelli a tendenza grassa.

IL CACAU

Il Cacau. L'ingrediente più idratante. I primi alberi di cacao, originario delle foreste tropicali, sono cresciuti in Brasile 4000 anni fa, sulle rive del Rio delle Amazzoni. Il suo burro è nutriente come il burro di karité. Si rompe il baccello, le fave vengono essiccate sui tetti, poi vengono schiacciate per estrarne l'olio e ricavare così il burro.
Ricco di acidi grassi, è molto idratante (fino a 30 ore di idratazione).
Si può anche trovare nei rossetti, dove è usato per evitare che le labbra si secchino. Dà loro morbidezza e idratazione.

Il Buriti

Il Buriti, che cresce su una palma, significa "quello che contiene l'acqua". Quando vedi un Buriti, sai che l'acqua non è lontana. Tutto può essere utilizzato in questa palma: il legno per fare case, le sue grandi foglie per fare ventagli e tetti, e dal suo seme viene estratto un olio noto per la sua ricchezza in betacarotene e per le sue proprietà antiossidanti. Questo olio è tradizionalmente usato contro le ustioni per le sue virtù lenitive e curative. Fornisce idratazione e protezione alla pelle. 

Caricamento
Caricamento